La rettifica

Egr.
Direttore, sul "Notiziario" del 03.03 u.s., nella rubrica relativa all'attività del Tribunale di Lipari, ho letto che la Sig.ra Chiara Di Stefano, difesa dal sottoscritto, sarebbe stata condannata alla pena di mesi cinque di reclusione e €.
200 di multa per aver danneggiato impianti di proprietà della Società Elettrica Liparese.
La notizia è del tutto errata e frutto, evidentemente, di una involontaria commistione  delle posizioni delle due imputate nel suddetto procedimento penale.
La Sig.ra Chiara Di Stefano, infatti, è stata assolta da tutte le imputazioni contestatele dalla Procura con la formula più ampia (per non aver commesso il fatto).
Nell'interesse della Sig.ra Di Stefano Le sarei quindi grato se volesse dare immediato ed adeguato seguito a questa mia precisazione.
Cordialmente Avv.
Angelo Pajno

Leggi tutto l'articolo