La rivoluzione francese

Georges Lefebvre La rivoluzione francese Ed: Einaudi, 1958 Disponibile usato: € 20,00 - 30,00 Si apprezza un certo senso della storia leninista.
Figurarsi se non piace a noi, che saremmo di sicuro fra i capofila dei leninisti moderni, se avesse un senso esserlo.
La narrazione è piena di crisi politiche risolte con inedite fughe a sinistra imposte da minoranze proletarie organizzate.
Immagini esaltanti, che nemmeno Eisentein.
Il problema è l'esposizione.
La gente appare, scompare, compie atti senza premesse e senza apparenti conseguenze.
I montagnardi contendono la scena alla pianura, i girondini e i giacobini si scontrano ma forse no.
Il disturbo di spiegarci cosa rappresentano questi movimenti,  e chi ne faccia parte dei tanti personaggi che vanno e vengono all'improvviso come fantasmi, non se lo prende nessuno.
Solo per addetti ai lavori.

Leggi tutto l'articolo