La sconosciuta

La sconosciuta
Frammenti di conversazione arrivano al cervello senza soffermarsi poi una frase mi riporta alla realtà
- quando vado al cinema ho bisogno di rilassarmi, scelgo film che facciano ridere …
Poco lontano Vittorio Emanuele II sul suo cavallo ci osserva dal centro della piazza. Ruoto sul tavolino l’aperitivo che mi è stato offerto. E ascolto la ragazza dai capelli neri che mi siede di fronte. La osservo, credo abbia venticinque anni, ben truccata, ha un giubbotto rosso che lascia uscire il bordo della maglia di un rosso di un’altra tonalità. Fa le serali, vuole prendere il diploma, mi racconta di un locale in cui fanno cabaret … dell’ultimo dell’anno che non si è divertita … di un viaggio programmato e mai fatto … La donna che ci ha presentato si è allontanata un attimo. La stiamo aspettando e la ragazza continua a parlare, mentre io annuisco a tutto quello che dice
- quando vado al cinema ho bisogno di rilassarmi, scelgo film che facciano ridere, che siano divertenti, tipo v...

Leggi tutto l'articolo