La sofferenza in Santa Teresa di Lisieux

La sofferenza di Teresa era atroce, poiché alla malattia del petto si aggiunse la tubercolosi agli intestini, che portò con sé la cancrena, mentre si formavano piaghe, causate dalla sua estrema magrezza; mali che non potevano in alcun modo alleviare cosi e si annunciarono giorni ancora più bui.
Fu lei stessa ad accompagnare le sorelle dentro al mistero della sua passione che si preannunciava particolarmente insopportabile.
«Non vi addolorate, sorelline mie, se soffro molto e se al momento della morte non vedrete in me, come vi ho già detto, alcun segno di felicità.
Nostro Signore è ben morto come vittima d'Amore, e vedete quale è stata la sua agonia!».
(QC 4.6.1).
Quando l'agonia di Teresa giunse fu terribile e lunghissima.
Ha raccontato la sorella Celina (Suor Genoveffa): «verso metà pomeriggio, ella si sentì afferrare da dolori strani in tutte le membra.
Posando allora il braccio sulle spalle di Madre Agnese di Gesù, ella stese l'altro verso di me per farsi sostenere, e restò così pe...

Leggi tutto l'articolo