La storia di Dragon, mitica chitarra di Jimmy Page

Jimmy Page dona nuova vita alla sua “Dragon”, storica chitarra del primo album dei Led Zeppelin, dopo 50 anni d’attesa.
Ben cinquant’anni fa i Led Zeppelin registravano il loro primo album, entrato di diritto tra quelli leggendari della storia del rock.
Mezzo secolo fa faceva il proprio esordio dinanzi al grande pubblico una delle band più influenti al mondo, tra le cui fila spiccava un tale Jimmy Page, che si esibiva con la sua “Dragon”.
Una chitarra che ha fatto la storia e che giunse tra le mani del chitarrista nel 1966.
Lui non l’acquistò ma gli venne regalata.
Un omaggio da parte di Jeff Beck all’allora membro degli Yardbirds.
Jimmy Page la modificò e nel 1967 vi aggiunse degli specchi per personalizzarla il più possibile, per poi tornare a metterci mano verso la fine dell’anno, aggiungendo un disegno subito divenuto iconico.
Si trattava di uno splendido drago, che col tempo svanì nel nulla.
Fu un amico di Page a rimuoverlo maldestramente, rovinando del tutto l’immagine della chitarra.
Lo strumento è però rimasto custodito gelosamente nella collezione privata dell’artista, che di recente ha deciso di rimostrarla al mondo, perfettamente restaurata.
Grazie all’aiuto di un grafico infatti l’ha riportata all’antico splendore, per poi pubblicarne degli scatti, facendo esaltare i fan del rock in giro per il mondo.
È la prima volta che la si rivede dal 1969.
A raccontare la storia di “Dragon” è lo stesso Jimmy Page: “L’importanza è tutta nel suo intero percorso.
C’era tanto amore nel gesto di Jeff Beck, che decise di darmela.
La sua storia è nel viaggio con gli Yardbirds e poi nel primo album con i Led Zeppelin.
Il suo viaggio giunge fino a qui, ora che è stata riportata alla sua bellezza”.
L’annuncio è giunto in concomitanza con la presentazione di “Sundragon”, un amplificatore in edizione limitata, che promette a fan, musicisti e appassionati di ricreare la sonorità unica dei Led Zeppelin.
È stato studiato per imitare il Supro Coronado, modello utilizzato al tempo.
Sul mercato ne giungeranno 50 modelli, tutti firmati da Page.
Soltanto in un secondo periodo potranno essere acquistate le versioni standard.
Un modello immancabile per chi tenta di farsi oggi strada nel mondo del rock, anche se è facile intuire come il prezzo possa risultare proibitivo.

Leggi tutto l'articolo