La storia di Tatiana

 
La ginnasta Tatiana Gutsu ha appena denunciato una violenza subita a 15 anni da un altro atleta, Vitalj Sherbo, all'epoca diciannovenne e icona della ginnastica artistica. Ha atteso 25 anni per rompere il silenzio. Lo ha fatto solo adesso, perché solo adesso ha trovato la forza di denunciare.
Non voglio fare paragoni con le vicende hollywoodiane sulle quali si è detto fin troppo creando (almeno in me) tanta confusione.
Le parole di Tatiana, invece, mi hanno acceso una luce. Lei si è sentita "rinchiusa nella prigione del silenzio per tutti questi anni". E anche se qualcuno potrebbe dirle che ha aspettato troppo, alla fine lo ha fatto, ha denunciato ed è uscita da quella prigione. Ciò che lei spera adesso è che grazie alle sue parole anche altre vittime riescano a uscire dal silenzio. Grazie a un sostegno che lei non ha avuto, considerato che le persone che allora avrebbero potuto aiutarla le hanno voltato le spalle.

Leggi tutto l'articolo