La tela dell'assassino, recensione di Biagio Giordano

La tela dell'assassino, di Philip Kaufman, con Ashley Judd, Samuel L. Jackson, USA, 2004, thriller, 97 minuti
Giovane e bella investigatrice, amante, tra un rapporto sentimentale e l'altro, del sesso disimpegnato, ha frequenti rapporti anche con i suoi colleghi, quelli fisicamente più prestanti. Un giorno il suo capo di colore, burbero e ambiguo ma profondo conoscitore del suo mestiere, le dà una notizia gratificante: a seguito della grande disponibilità e intelligenza investigativa mostrate in servizio dalla donna, è imminente per lei la promozione ad ispettrice. A seguito di ciò, il capo approfitta del nuovo stato d'animo della donna per metterla immediatamente alla guida di una difficile indagine, un caso riguardante una serie di delitti compiuti da un unico assassino sempre con lo stesso rituale, aspetto quest'ultimo che fa pensare alla polizia di essere in presenza di un serial killer.
Amaramente la donna dovrà constatare via via che le vittime sono o suoi ex amanti occasionali o ...

Leggi tutto l'articolo