La triste storia della TUA Industries

Nel settembre 2017, alla Fiera del Levante, era stata presentata l’auto elettrica tutta italiana la “Tua” costruita da un’industria pugliese che aveva riconvertito un “sito” industriale della OM Carrelli.

Un’auto “vera” con 4 comodi posti, pure di linea gradevole. Per andare avanti serviva un finanziamento che tutte le banche interpellate avevano negato. Non so se di ciò ne fosse stato al corrente l’allora governo Gentiloni. Fatto è che la fabbrica è stata dichiarata “fallita” prima ancora di iniziare la produzione. Due aste pubbliche andate deserte, l’ultima nell’aprile 2018. Avrebbe avuto un prezzo di vendita intorno ai 12.000 euro (meno della metà delle auto elettriche Peugeot, Citroen ecc. oggi in commercio). Poi ci raccontano che il paese non cresce in PIL. Sarebbe stata la punta di lancia italiana per la conquista di un mercato notevole, date le premesse della necessità di riconvertire il trasporto privato e pubblico dalla combustione interna alla trazione elettrica. Con tutto...

Leggi tutto l'articolo