La truffa della Nutella, un raggiro da 500mila euro

Un carico di Nutella da mezzo milione di euro sparito nel nulla insieme alla banda che ha architettato una maxi-truffa alla Ferrero.
Ma se la dolce crema spalmabile non è mai stata ritrovata, la banda accusata del raggiro ai danni della multinazionale piemontese è finita nei guai.
Le indagini del nucleo investigativo dei carabinieri di Bologna hanno portato nei giorni scorsi tre uomini agli arresti domiciliari e una donna all’obbligo di dimora nel Comune di Napoli.
L’operazione è stata chiamata ‘nocciola amara’ e ha ricostruito i fili di una vicenda iniziata nel 2016, dando un nome e un volto ai rappresentanti di una società che entrò in trattativa con il gruppo di Alba.