La tutela della privacy nei luoghi di lavoro

La tutela della privacy nei luoghi di lavoro  In sostanza un'apparecchiatura di controllo, pur predisposta per il vantaggio dei dipendenti, è soggetta al preventivo accordo con le r.s.a.
ovvero all’autorizzazione dell’Ispettorato in quanto, dall’incrocio dei dati tramite la stessa acquisiti è utilizzabile anche in funzione di controllo dell'osservanza da parte di questi dei loro doveri di diligenza nel rispetto dell'orario di lavoro e della stessa correttezza della esecuzione della prestazione lavorativa (quindi non solo modalità ma anche quantum).Ugualmente è stato ritenuto illegittimo, per violazione dell’art.
4 dello Statuto, il licenziamento intimato al lavoratore a seguito di rilevazione del reiterato collegamento a siti Internet non lavorativi e ad una casella di posta elettronica personale nel caso in cui il monitoraggio continuativo degli accessi ad internet e la conservazione dei dati acquisiti sia stata effettuata mediante un programma di controllo informatico la cui insta...

Leggi tutto l'articolo