Ladykillers (2004)

Premessa: I Coen sono i Coen.
Tautologico ma vero.
Perche’ qualsiasi materia tocchino, ivi compreso il remake come in questo caso, la trasformano in un oggetto prezioso per raffinatezza e cinefilia.
“La Signora Omicidi”, un classico che pero’ oggi e’ difficile poter rivedere diventa l’occasione per raccontare con sottile ironia il Sud degli States rivisitandone la cultura musicale come era stato fatto in “Fratello dove sei?” Questa volta offre ai due fratelli la lama affilata del suo versante istrionico un nuovo acquisto: Tom Hanks.
Il quale veste i panni di un sedicente letterato dai modi seducenti al fine di introdursi in casa di un’anziana signora di colore e sfruttare la contiguita’ della sua cantina con il caveau del locale casino’.
L’unico difetto dei Coen, perche’ ne hanno uno, e’ quello di sapere di essere colti e di non perdere occasione per dimostrarlo…  

Leggi tutto l'articolo