Lana Parrilla ci parla della sua esperienza come Regina cattiva

A meno di un mese dall'uscita della seconda Stagione di OUAT e con l'uscita in DVD della prima, abbiamo avuto modo di pensare molto a come abbiamo lasciato Storybrooke lo scorso Maggio.
Vis-à-vis con la Regina cattiva, Lana Parrilla abbiamo parlato del suo lavoro nella 1 Stagione più qualche dettaglio sulla 2.Hai svolto qualche ricerca sul personaggio della Regina cattiva nella fiaba di Biancaneve quando sei stata ingaggiata per Once Upon a Time?Lana: Ho tentato di fare un sacco di ricerche sul personaggio perché la parte m'intrigava parecchio.
Fortunatamente ho trovato un librone pieno di appunti su di lei ed è stato interessante leggere le molteplici interpretazioni che ne sono state fatte.
Ho segnalato il libro anche a Robert Carlyle (interprete di Tremotino) e credo che vi abbia trovato qualcosa di utile.E' dura interpretare un personaggio così rappresentativo?Lana: No, non direi dura.
E' stato molto divertente, invece! Ho lavorato molto a casa per assicurarmi di non farla risultare cattiva di natura: ho cercato piuttosto di comprendere perché la Regina cattiva è come è.Cos'hai scoperto su di lei dalle tue ricerche?Lana: Credo che porti in petto una profonda sofferenza.
Lei non vuole annientare Biancaneve per essere 'la più bella del reame', non si tratta di vanità! Sin dal primo momento che ne ho vestito i panni ho pensato "Che cos'ha fatto Biancaneve alla Regina? Perché arde dal desiderio di vederla morta?"E queste domande hanno trovato risposta durante la prima Stagione?Lana: Nel corso dei primi 4 episodi avete imparato molto, ma non voglio rivelare troppo a coloro che ancora non hanno visto la Serie.
E' divertente guardare lo show per te stessa e scoprire i vari "pezzi nascosti".Ti senti sotto pressione a dover interpretare un personaggio - ancora! - così rappresentativo?Lana: Probabilmente non nel modo in cui ci si può sentire Ginnifer ad impersonare Biancaneve.
Per la Regina è diverso: la sua storia è stata ripresa in così tante lingue e culture e altrettante sono i modi di raccontarla.
La versione con cui sono cresciuta io vede una Regina cattiva che ordina al Cacciatore di portarle il cuore di Biancaneve, ma questa è solo una tra le tante versioni...Quali delle altre letture del personaggio ti ha colpito?Lana: Oh, ce ne sono diverse, ma quando ho svolto le mie ricerche ho scorperto una affascinante versione spagnola della favola in cui la Regina utilizzava dita o bulbi oculare come tappi! Una cosa veramente sinistra e nuova che non avevo mai sentito prima...Quella della Regina cattiva è una [...]

Leggi tutto l'articolo