Lanciato dalla base di Plesetsk il satellite spia dell'inquinamento

Mosca, 13 ott.
(askanews) – La Russia ha lanciato un satellite europeo per il monitoraggio dell’atmosfera terrestre, secondo le immagini trasmesse in diretta sul sito dell’Agenzia spaziale russa (Roskosmos).
In sostanza un satellite “spia” che però è destinato a smascherare l’inquinamento.
Il vettore porta il satellite Sentinel 5P.
È decollato dal cosmodromo Plesetsk nella Russia settentrionale.
Il satellite fa parte del programma di osservazione terrestre Copernicus e sarà in grado di mappare l’intero pianeta quotidianamente, secondo l’Agenzia Spaziale Europea (ESA).
Le informazioni raccolte alimenteranno il servizio di monitoraggio atmosferico di Copernicus, responsabile della previsione della qualità dell’aria e del supporto decisionale.
A tal fine, Sentinel 5P misurerà le concentrazioni di molti gas come il biossido di azoto, l’ozono, la formaldeide, l’anidride solforosa, il metano o il monossido di carbonio.
Gas che influenzano la nostra salute e il nostro clima.