Lapo Elkann: «Migranti? Preferisco chiamarli nuovi italiani» | Il Mattino

 
Lapo Elkann, rampollo di casa Agnelli e presidente della squadra di calcio Juve, ereditata da suo zio Gianni Agnelli è a Palermo per firmare ul protocollo tra la Fondazione Laps e la Croce Rossa siciliana. 
 
Lapo in questa occasione ha voluto esprimere la sua opinioni su fatti di attualità 
Continua a leggere qui 
 
«Non mi piace usare la parola migranti, mi piace definirli nuovi italiani perché voglio ricordare che fino a qualche anno fa anche gli italiani andavano via ed erano dei migranti. Mi sembra una parola denigratoria, che non rispetta le persone».
Elkan ha poi parlato di politica
«Non mi piace Salvini, non mi piace il suo comportamento sul tema dei migranti perché lo reputo dissolutivo e non costruttivo. Poi ognuno è libero di avere le proprie opinioni». E ha aggiunto: «Ieri c'è stata la tragedia di Lampedusa e molto tristemente nessun politico era presente. È una cosa che mi intristisce molto come italiano. I politici sono pagati da noi e dovrebbero essere presenti nei...

Leggi tutto l'articolo