Larderello (PI): Qui nacque la geotermia

  Da più di un secolo la Toscana è protagonista mondiale nel campo delle energie rinnovabili.
Nasce infatti in questa Regione lo sfruttamento dell'energia geotermica, col primo impianto di sfruttamento termoelettrico entrato in funzione il 4 luglio 1904 a Larderello, in provincia di Pisa, ad opera del principe Piero Ginori Conti.
Un episodio che, da solo, basta alla Toscana per entrare a pieno titolo nella storia delle rinnovabili.
Per celebrare questo secolare impegno, domenica 17 giugno tornano gli eventi Enel ed Enel Green Power in Toscana: si tratta di iniziative che celebrano le energie rinnovabili in Toscana, dall'idroelettrico con l'energia dell'acqua nella Garfagnana lucchese alla geotermia con l'elettricità prodotta dal calore della terra nella Val di Cecina pisana.
L'appuntamento parte proprio da Larderello, dove è prevista l'apertura dell'impianto geotermico di Valle Secolo (località Valle Secolo S.R.
439 - Larderello) che, con due gruppi da 60 MW per un totale di 120 MW di potenza installata, è la centrale geotermica più grande d'Italia.
È previsto in contemporanea l'atteso Rally Alta Val di Cecina, giunto alla 34° edizione.
Per tutta la mattinata, dalle 9.00 fino alle 13.30, vi sarà poi la possibilità di visite guidate alla centrale a cura del personale Enel Green Power, con un aperitivo offerto per le 12:30.
Nel pomeriggio, a partire dalle ore 15:00, appuntamento al Lago di Gramolazzo, nel Comune di Minucciano (Lu), dove il Comitato Paesi per Mano che rappresenta i paesi limitrofi al lago di Gramolazzo organizza una giornata di festa sul lago in occasione del 60° anniversario della costruzione dell'invaso artificiale dell'Enel.
Collaborano alla manifestazione la Misericordia di Minucciano, il Gruppo Canottieri di Gramolazzo, il Circolo Velico di Lerici, gli alunni delle scuole dell'infanzia, primaria e secondaria, Enel, il gruppo Amici in Garfagnana auto e moto storiche, con il patrocinio del Comune di Minucciano; un anniversario che coincide con un'altra importante ricorrenza, quella del 50esimo di Enel, nata mezzo secolo fa con la nazionalizzazione dell'energia elettrica.
Sulla riva del lago sarà allestita una mostra fotografica, un'esposizione di auto e moto d'epoca, una gara velica, canti di stornelli popolari, mercatini artigianali e degustazione di prodotti tipici locali.
geenreport

Leggi tutto l'articolo