Lauria, "pressioni di un consigliere di maggioranza per non far approvare gli altri centri commerciali naturali"? Cincotta e Casilli: "Faccia i nomi...". In consiglio è ancora bagarre e il presidente Longo ha dovuto sospendere la seduta

Lipari - Anche in consiglio comunale sono proseguite le polemiche sui centri commerciali naturali.
I consiglieri di minoranza hanno in particolare richiesto che non tutti i punti sono stati inseriti nella stessa riunione consiliare e insomma vi sarebbero stati due pesi e due misure.
"E' stato un atto discriminatorio - ha detto il consigliere Bartolo Lauria, Udc  - forse si voleva favorire qualche amico...".
Lo stesso Lauria che aveva presentato una interrogazione per richiedere "quali sono state le motivazioni per le quali, stante l'avvenuta presentazione di numerose proposte per l'accreditamente, si delibererà solo la presa d'atto di una di esse", è andato giu' pesante: "In paese corrono voci che un consigliere si sarebbe adoperato per non far approvare le altre cinque richieste di centri commerciali naturali.
Se è vero sarebbe un fatto grave e ci vorrebbe l'intervento della magistratura...".
A questo punto i consiglieri di maggioranza Mario Cincotta e Antonio Casilli, pdl, si sono ribellati e hanno richiesto al consigliere Lauria di fare i nomi.
Lo stesso Casilli ha puntualizzato che per la prima richiesta la documentazione era completa da mesi.
I consiglieri di minoranza, in testa Giacomo Biviano, Pd, per allontanare le illazioni, hanno anche richiesto di "accorpare" gli argomenti e di trattarli tutti nella riunione che si terrà alle 13.
Fatto sta che tra le polemiche si è andati avanti per un'ora e mezza e alla fine il presidente Pino Longo è stato costretto a sospendere la seduta per 30 minuti.
Lo stesso presidente Longo ha chiarito che non è possibile accorpare gli argomenti dei due consigli.
Il consiglio adesso riprenderà alle 12 e dovrebbe approvare il primo punto che riguarda il centro commerciale "Isole Eolie".
Poi alle 13 si proseguirà con gli altri cinque centri commerciali naturali.
Complessivamente la Regione ha previsto un finanziamento di 19 milioni di euro.
Alla riunione del consiglio hanno anche partecipato alcuni operatori economici liparoti.

Leggi tutto l'articolo