Lavorare per McDonald’s Di Francesca De Sole

Dai 18 ai 22 anni, ho passato 4 anni a lavorare da McDonald's.
Ho lavorato sia part-fime che full-time non riuscendo a trovare nel frattempo un lavoro "migliore".
Non ho mai fatto carriera, non sono mai diventata manager, non ho mai raggiunto nessun obiettivo significativo durante il mio periodo lì.
In sostanza, ero lo stereotipo perfetto dell'impiegato fannullone di McDonald's.
Pigro, stupido, senza spirito d'iniziativa.Con gli anni, mi sono calata nei panni di questo stereotipo diverse volte.
Gli amici dei miei genitori facevano delle facce strane quando dicevo loro del mio lavoro.
Sentivo commenti maliziosi : "Lavori ancora da McDonald's?" o "Non potrei mai lavorare in un posto del genere".
Ascoltavo i consigli dei miei amici "Non andare al lavoro oggi!" (Perché non è un lavoro vero).Lo stereotipo si era infilato anche nella mia testa.
Ero una dipendente terribile, troppo lenta, impacciata e risentita per le circostanze in cui mi trovavo.
Avevo deciso che i...

Leggi tutto l'articolo