Lavoratori licenziati e fregati !!!La truffa contro i lavoratori dell'Adelchi !!

Lory De Donno ha inviato un messaggio ai membri di AL FIANCO DEI LAVORATORI DELL'ADELCHI DI TRICASE.
Oggetto: Adelchi, il futuro è scritto nei bilanci (scritto da http://www.facebook.com/l/c254f;Trnews.it e mandato in onda oggi) "Non difficoltà dell’ultimo periodo, ma un progetto industriale ben definito e pianificato.
È questo quello che emerge, a chiare lettere, dai bilanci delle società rientranti nel Gruppo Adelchi.
E mentre da più parti si chiede all’imprenditore di fare luce sul destino delle sue aziende, noi vi sveliamo, carte alla mano, lo scenario futuro disegnato da Adelchi Sergio sulle sue imprese.
Lo facciamo mostrandovi gli ultimi bilanci d'esercizio che abbiamo ritirato presso la Camera di Commercio di Lecce relativi alle 4 società non ancora in liquidazione: Nuova Adelchi Spa, Sergio’s Srl, Crc Srl e Selcom Srl.
E già, anche quest’ultima.
Sebbene abbia smesso la produzione nel 2002, facendo ripassare i suoi dipendenti alla Nuova Adelchi, la Selcom ha chiuso il bilancio 2008 con un utile di 105.473 euro, con oltre 27mila euro in più rispetto all’anno precedente.
Non solo, la Selcom è stata in grado di concedere ipoteca volontaria sui debiti contratti dalla Nuova Adelchi nei confronti di una società vicentina, per ben 3 milioni di euro.
E questo solo il 17 settembre scorso, due giorni dopo la richiesta di Adelchi di un fido bancario di 15 milioni di euro alle istituzioni.
La Selcom, dunque, funge in qualche modo da “cassaforte” del Gruppo Adelchi, grazie al suo enorme patrimonio immobiliare.
A triste sorte, invece, è destinata la Crc, che ha chiuso il bilancio 2008 con una perdita di 163.650 euro e di cui, si legge, “si prospetta lo scioglimento anticipato e la messa in liquidazione”.
Ma è il bilancio della Nuova Adelchi Spa a rivelare le intenzioni più nette, dando le risposte a quelle domande che tutti si pongono.
Adelchi Sergio cosa vuole fare? Eccolo qui: “in mancanza del sostegno bancario, l’azienda è destinata a diventare una SOCIETA’ DI SERVIZI a produttori stranieri (Bangladesh e Albania), che ricevono da questa azienda il Know-How che consente loro di produrre e commercializzare direttamente verso l’abituale clientela di questa società”.
Insomma, il destino della Nuova Adelchi è quello di trasformarsi in una società che non produce più scarpe, ma che offre assistenza tecnico-produttiva, commerciale e finanziaria non a produttori stranieri qualunque, ma a quelle stesse joint venture create da Adelchi Sergio con la Società Donianna di Valona e con l’Apex [...]

Leggi tutto l'articolo