Lavoro e potenza

Consideriamo un uomo di peso 700 N il quale deve salire al quarto piano di un edificio, posto ad h = 20 m dal suolo.
Può decidere di prendere le scale oppure di usare l'ascensore.
Siccome il lavoro in questo caso non dipende dal percorso ma solo dall'altezza, avremo che in entrambi i casi il lavoro che bisogna compiere è L = P · h = 700 N · 20 m = 14 000 J.
Qual è la differenza tra questi due casi?
L'ascensore consente di coprire il dislivello di 20 m in un tempo minore perché la potenza dell'ascensore è in generale superiore alla potenza muscolare dell'uomo.
In fisica la potenza P si definisce come il rapporto tra il lavoro L che viene compiuto e l'intervallo di tempo Δt impiegato a compierlo, ossia P = L / Δt.
È chiaro che, dal momento che l'intervallo di tempo Δt compare al denominatore, una macchina sarà tanto più potente quanto meno tempo impiega per compiere un certo lavoro (nel nostro esempio i 14 000 J necessari per salire al quarto piano).
Dal momento che il lavoro compare inv...

Leggi tutto l'articolo