Le 'mani' di Quinn rimosse entro il 7/5

(ANSA) – VENEZIA, 30 APR – Al via, con i primi rilievi tecnici, le operazioni per procedere alla rimozione delle due grandi mani bianche che dall’acqua del Canal Grande si ergono a “sostegno” del Ca’ Sagredo Hotel, opera dell’artista Lorenzo Quinn installata un anno fa in occasione della Biennale d’arte e super fotografata dai turisti e apprezzata da tanti veneziani.
L’istallazione sarà interamente rimossa entro il 7 maggio prossimo, giorno del compleanno dell’artista, figlio dell’attore Anthony Quinn.
Ricordando che il progetto dell’opera, intitolata “Support”, era nato proprio lo stesso giorno di due anni fa sulla terrazza sul Canal Grande di Ca’ Sagredo, Lorenzo Quinn si è detto triste per la rimozione, ma ha espresso la speranza che le due grandi mani, nate per dare un messaggio sui temi dei cambiamenti climatici, possa restare a Venezia in una collocazione pubblica aperta al pubblico.
“Sono molto orgoglioso – ha detto Lorenzo, madre e moglie veneziane -.
È un sogno realizzato”.