Le Eolie, al "Salone del Gusto" di Torino. Tra i protagonisti il giovane chef liparoto Emiliano Cipicchia del ristorante "Le Macine"

Il Salone del Gusto e Terra Madre, che è in corso a Torino fino al 29 ottobre, è uno degli eventi più importanti al mondo sul cibo ed i territori.
In questo contesto, l'area dedicata alla regione Sicilia è fra le più importanti di tutta la manifestazione.
L'evento è stato inaugurato con una giornata dedicata al progetto delle Isole Slow e quindi a tutte le isole della Sicilia.
Due sono sono state le aree in cui è stato sviluppato il tema delle Isole di Sicilia, l’area associativa con una conferenza dal titolo “Isole Slow Sicilia” e l’area ristorante il cui tema è stato  “Arcipelago Sicilia: le isole minori”.
Con grande orgoglio i temi portanti delle due aree sono state le isole Eolie.
Per la conferenza sulle Isole Slow Sicilia si è parlato dei modelli sviluppati da Slow Food Valdemone sulle isole Eolie, a partire dalla manifestazione Salina Isola Slow, che è organizzata ormai da nove anni e soprattutto dell’ultimo progetto “Gusta le Eolie”, che ha visto protagonisti ben 13 strutture e la collaborazione della Capitaneria di porto di Lipari, sotto la direzione dell'"esperto culinario" Marco Miuccio.
Questo modello che prevede l’adozione di prodotti autoctoni e stagionali, sia dell’agricoltura e della pesca, rappresenta un punto di partenza per tutte le isole Eolie per entrare nel circuito delle Isole Slow, seguendo l’esempio di Salina, con indubbi benefici per le economie locali.
L’altro più importante risultato è che a rappresentare tutte le isole della Sicilia è stato chiamato il giovane Emiliano Cipicchia, del ristorante "Le Macine" di Pianoconte-Lipari, che aiutato dal fratello Duilio, per tutta la giornata è stato lo chef nel ristorante Sicilia al Salone del Gusto.
Il giovane chef liparoto ha presentato alcune pietanze tipiche della gastronomia eoliana e di altre isole della Sicilia, per la gioia di mamma Tina e papà Giovanni, in arte "Cip" Il progetto di Slow Food Valdemone è quello di approfittare del palcoscenico internazionale di primissimo rilievo, rappresentato dal Salone del Gusto e Terra Madre, per lanciare le Isole Eolie come patrimonio del cibo di qualità, attrattore di turismo sostenibile.

Leggi tutto l'articolo