Le Gioie Dell'Azione Orfana

Sapete cos'è che fa davvero felice un romanziere storico?
Un sacco di cose, in realtà, ma c'è uno specifico genere di felicità che consiste nel trovare qualcosa che è accaduto in maniera documentata - ma non si sa ad opera di chi.
Il fatto c'è, ma non si sa chi sia stato. E questa è, dal punto di vista del romanziere storico, una situazione indicibilmente felice: se non si sa chi sia stato, che cosa impedisce di metterci in mezzo il nostro protagonista fittizio - o tanto minore che se ne sa poco più che il nome?
Guardate, per esempio, I Tre Moschettieri. Dumas aveva pescato i personaggi dalle fittizie Mémoires de M. d'Artagnan - in realtà un romanzo settecentesco di Gatien Courtilz de Sandras, e aveva cucito loro attorno un intreccio preso dalle memorie di La Rochefoucauld. Ricordate i puntali di diamanti? Credevate che fossero immaginari? Ebbene no - o almeno, non è detto. Francamente non ce lo vedo La Rochefoucauld, of all people, a inventarsi un particolare del genere: Anna d'Aus...

Leggi tutto l'articolo