Le Voci...Dentro...

Mi porto dietro i miei passi...e le mie scarpe rosso lacca...comprate un giorno...a Roma...appesa al tuo braccio...lungo una strada stretta ed umida...quasi una vagina...addossata al muro...mi sentivo senza pelle...tra le tua gambe...e tremavo...contro di te...ma non di paura...non di soggezione...perchè era giusto quell'amplesso rubato agli occhi dei passati...con il cappotto appena socchiuso...la tua saliva nella mia gola...e dentro...le altre voci...
"io vorrei mandarti al diavolo con i miei problemi inutili che son qui' nell'anticamera della mente fanno ostacoli al mio quieto sopravvivere dammi il tempo per decidere se conviene aver le braccia tue la tua faccia contro il petto mio e da solo camminare io fare come non ci fossi tu e gettarmi qualche amore via fare finta di fregarmene" da " La mia Estate con Te" F.
Bongusto

Leggi tutto l'articolo