Le Zucchine - coltivazione e varietà

Sono molte le varietà  di zucchini.  Tanto per fare qualche nome abbiamo lo Zucchino genovese; lo Striato d’Italia o di Napoli precoce (foto); il Bianco di Trieste precoce; il Tondo chiaro di Nizza molto precoce; lo Striato pugliese molto precoce; il Torido verde scuro di Piacenza medio-precoce e poi una vastissima varietà di Ibridi quali il Black Jack Ibrido F.I medio-precoce; il Greyzini Ibrido F.I precoce In base alle piante possono essere rampicanti o a cespuglio.
In base ai frutti possono essere lunghi o rotondi.
In base al colore possono essere bianchi o vende scuro oppure gialli con le varie sfumature di verde.
Comunque siano sempre zucchini rimangono, buoni gustosi e saporiti.
Gli zucchini prediligono climi.
temperati e poco ventosi.
Il terreno ideale è quello di medio impasto, sciolto, fresco soffice, senza ristagni d’acqua e ricco di sostanza organica.
Lo zucchino richiede la presenza di umidità nel terreno.
Si sconsiglia la ripetizione della coltura sullo stesso appezzamento prima che siano trascorsi almeno 3 anni.
Si tratta di una pianta da rinnovo che va posta all’inizio di una rotazione.
Si consocia ottimamente con cipolle, faglioli rampicanti e lattuga.
La semina può essere molto differenziata secondo la tecnica ed il ciclo colturale.
Per l’orto la semina può iniziare in febbraio in vasetti di terriccio dove porremmo 2 o 3 semi che poi trapianteremo preferibilmente in aprile quando è scongiurato il pericolo di gelate.
Possiamo piantare direttamente in terra nei mesi di aprile e maggio in delle buche poste ad una una distanza di circa 1 metro depositando 3 o 4 semi per buca ad una una profondità di un paio di centimetri.Avendo disponibilità di acqua si possono provare a piantare dei semi agli inizi di agosto per avere un raccolto autunnale nella speranza che l’autunno non anticipi troppo con le gelature a cui la pianta è molto sensibile.
Per avere un prodotto di qualità non può mancare il letame nella misura di 4 o 5 q/100 mq ed in mancanza sopperiremo con il concime.
Non deve mancare l’acqua specialmente durante i mesi più caldi.
Un buon intervento di pacciamatura contribuirà a tenere più fresco il terreno e tenerlo libero da erbacce infestanti.
I nemici principali delle piante di zucchine sono il ragnetto rosso provoca chiazze di colore più chiaro sulle foglie causandone il disseccamento.
Talvolta forma pure sottili ragnatele impedendo ai germogli di svilupparsi regolarmente.
Gli elateridi, la nottua, gli afdi, la tipula, le larve di maggiolino, la coccinella del melone [...]

Leggi tutto l'articolo