Le avventure di Marika: Marika a spasso nel tempo 3.1

Così Robero iniziò ad accendere la sua macchina del tempo, tutto felice e fiero di sè per ciò che aveva realizzato dopo lunghi mesi di studio e non sapeva più quanti tentativi falliti.
Mise in moto e per prudenza fece allontanare tutti dall'aggeggio, nel frattempo fece entrare Marika con grande cautela.
Lei non era più nella pelle, pensava solo al momento in cui avrebbe potuto specchiarsi nella sua stanza e vedere di nuovo quell'adolescente un po' unica nel suo genere a cui era affezionata.
Così, presa dalla fretta, entrò velocemente nella macchina.
Roberto la mise in moto.
Alice e gli altri sentirono degli strani rumori, usciva fumo dall'aggeggio e la cosa preoccupava.
Si muoveva in fretta, si spostava da destra a sinistra facendo dei piccoli balzi.
Il rumore si fece più forte, ancora di più e poi ancora, quando in un micro secondo tutto diventò silenzio.
Aprirono la porta della macchina e dentro non c'era nessuno, non c'era più nessuna traccia di Marika.
Si preoccuparono da morire e Roberto, che prima era preso dalla sua euforia , in un attimo si sentì abbattuto e non più all'altezza della situazione, tanto che si sedette per cinque minuti.
La domanda che lo tormentava era: dove era andata a finire la piccola Marika? Cosa era successo?

Leggi tutto l'articolo