Le banche italiane promettono più trasparenza

Dopo i numerosi richiami giunti da Bruxelles, forse è la volta buona ed anche le banche italiane dovranno migliorare il rapporto di chiarezza e trasparenza verso i propri clienti.
Il 2010 potrebbe essere un anno di svolta in questo senso.
Stando alla normativa sulla trasparenza bancaria emanata da Bankitalia lo scorso luglio, il dialogo tra banca e clienti dovrebbe diventare più facile e senza i soliti intoppi burocratici o clausule microscopiche piè di pagina.
In sostanza la normativa promette una semplificazione della documentazione con schemi di facile comprensione e chiarezza nelle condizioni dei vari prestiti, mutui, conti correnti ecc...
In particolare i foglietti informativi devono essere messi a disposizione del pubblico, devono includere i tempi massimi per la chiusura del rapporto dal momento della richiesta e devono riportare chiaramente il costo complessivo del prodotto e tutte le voci di costi aggiuntivi (es.
taeg), oltre che essere pubblicati obbligatoriamente sui siti internet delle banche.
Nota molto importante: spariranno le clausole in caratteri minuscoli ed i documenti dovranno essere organizzati in modo di essere facili da leggere e soprattutto comprendere.
Speriamo vivamente che tale normativa venga totalmente rispettata.

Leggi tutto l'articolo