Le colombe migratrici del PDL, sono diventate pipistrelli: portano male al Governo!

  Il Governo Letta riceve un liscio e busso terrificante dalla UE, e precisamente dal Commissario Olii Rehn, basato sulla, badate bene” “insipienza della manovra”, che questa volta non c’entra niente con la rigidità finanziaria, ma l’appunto è rivolto alla “totale incapacità di reperire risorse dall’eccesso di spesa pubblica”, e dalla rinuncia cronica “alle riforme strutturali di cui l’Italia ha assolutamente bisogno”.
Perché, e non ci voleva l’antipatico finlandese a ricordarcelo, non si può fare economia in un Paese dove manca del tutto la crescita e l’unica cosa che risalta è una recessione da far rizzare i capelli, con gli 0,1 o gli 0,3, oppure con i 100 milioni di €, al posto di 1,5 miliardi introvabili, e che invece sono lì, a portata di mano.  I tempi dei banchieri-contabili alla Saccomanni sono finiti: il pallottoliere non serve più.
Tanto meno le idiozie alla Fassina, che ci garantisce che andremo finalmente a battere i pugni sul tavolo a Bruxelles, solo a luglio, quando l’Italia entrerà nel semestre europeo.
E con quale forza, Fassina, con l'Italia divisa in caste e correnti di partito che l’hanno  trasformata nel Paese dei “guelfi” e dei “ghibellini”? E cosa ci potrà risponderci la tirannia tedesca? Prima di venire qui a protestare, diventate un Paese civile, dove uno Stato paga i suoi debiti, versa i suoi contributi, garantisce il lavoro, e un giusto salario ai lavoratori, e soprattutto non difende i privilegi e la corruzione, a scapito del lavoro e delle famiglie! Ebbene di fronte a queste umiliazioni, e alle risate del compagno Vendola sui suoi concittadini massacrati dai tumori che i suoi amici dell’Ilva hanno perpetrato, grazie alla sua bonomia, o alle malefatte del ministro della Giustizia, nel favorire spudoratamente la casta dei miliardari falliti, ma evasori, cosa ti fanno le “colombe” pidielline? Emigrano, ma nel momento sbagliato, quando a terra ci sono migliaia di cacciatori, e in cielo già i nuvoloni neri, e volare è un rischio mortale.
Voi direte, ma lo hanno fatto per motivi nobili, l’appoggio a un Governo che non sta in piedi! Ma chi ci può credere, gli imbecilli? In realtà costoro, che sono in realtà dei poveri “pezzenti, cacciatori di prebende”, mirano alla “stabilità” loro, cioè al pezzo di potere che si sono ricavati, grazie a Berlusconi, e che Berlusconi stava per mettere in forse.
Gente che tiene al quattrino, altro che, e che si vende, come fece Fini, per un piatto di lenticchie al sugo! Sono talmente sciocchi da [...]

Leggi tutto l'articolo