Le differenze tra l'antico e il moderno

fonte: Le ScienzeConfrontando la forma dei crani dei Neanderthal e quella degli umani moderni, una complessa ricerca interdisciplinare è riuscita a risalire a differenze genetiche che influiscono su due strutture cerebrali che controllano in primo luogo il movimento ma che potrebbero aver avuto un riflesso anche sull'evoluzione del linguaggio(red)Partendo dalla differenza di forma del cranio dei Neanderthal e degli uomini moderni, un gruppo di ricercatori è riuscito, grazie a una complessa ricerca interdisciplinare, a risalire ad alcune possibili differenze nello sviluppo cerebrale nelle due specie.
La ricerca, diretta dal paleoantropologo Philipp Gunz del Max Planck Institut per l'antropologia evoluzionistica a Lipsia, e dai genetisti Simon Fisher e Amanda Tilot del Max Planck Institut per la psicolinguistica a Nijmegen, nei Paesi Bassi, èpubblicata su "Current Biology".Cranio fossile di Neandertal (a sinistra) e di un umano moderno (a destra).
(Philipp Gunz, CC BY-NC-ND 4.0 )La f...

Leggi tutto l'articolo