Le ferite dell'Anima

La Chiesa insegna che ogni anima spirituale è creata direttamente da Dio, non è "prodotta" dai genitori ed è immortale; essa non perisce al momento della separazione dal corpo nella morte, e di nuovo si unirà al corpo al momento della risurrezione finale.
(Catechismo della Chiesa Cattolica paragrafo 6, II 366)
Ogni creatura vorrebbe provare una gioia straripante e una incontenibile felicità dove la mente, deliziata da tanta letizia, si unisce al canto immenso e gioioso del cuore.
Così tutto l'essere si proietta a trascendere la realtà in unione e in armonia con il tutto, in simbiosi con il respiro dell'intera creazione che sale verso il cielo.
Raggiunto questo stato si vorrebbe rimanervi sempre per gustare in ogni istante quella pura felicità che sfugge all'indagine della ragione, ma che è in grado di incendiare il cuore.
Le preoccupazioni esagerate, gli attaccamenti morbosi, le sofferenze, ma ancor di più le passioni, i vizi feriscono l'anima e le impediscono di sviluppare quell'energ...

Leggi tutto l'articolo