Le fondazioni per il 150°

L'iniziativa - considerata tra le più importanti fra quelle promosse dal Comitato per la celebrazione del 150° anniversario dell'Unità d'Italia, in ragione del suo grande valore simbolico e del contributo che potrà offrire allo sviluppo turistico dell'isola - è sostenuta dallo Stato e in parte dalle Fondazioni di origine bancaria con un contributo pari a oltre il 30% dell'intervento (ovvero quasi 20 milioni di euro).
L'intervento complessivo comprensivo del nuovo allestimento museale, della sistemazione stradale dell'accesso all'area che si trova a 150 metri di altezza, delle iniziative dell'Ente Parco Nazionale dell'Arcipelago de La Maddalena sulle attività sviluppate dall'Eroe in ambito agricolo e ambientale, ammonta a circa 6 milioni di euro che saranno - oltre al contributo delle fondazioni - interamente sostenute dallo Stato attraverso l'Unità Tecnica di Missione della Presidenza del Consiglio dei Ministri per il 150° anniversario dell'unità d'Italia.
All'incontro di presentazione hanno partecipato il presidente del Comitato dei Garanti per il 150° anniversario dell'Unità d'Italia, Giuliano Amato, il presidente della Regione Sardegna, Ugo Cappellacci, e l'avvocato Giuseppe Guzzetti presidente dell'Acri, l'associazione che rappresenta le Fondazioni di origine bancaria le quali, oltre a questa importante iniziativa collettiva, per i 150 anni dell'unità d'Italia sosterranno numerosi altri progetti, prevalentemente nei loro specifici territori, mettendo a disposizione altri 19,5 milioni di euro.
Il piano di interventi per il restauro del Forte di Arbuticci è stato illustrato nel dettaglio dall'architetto Pietro Carlo Pellegrini, che ha mostrato gli elaborati dell'intero complesso, destinato a diventare il più significativo degli spazi museali dedicati al grande condottiero: punto di riferimento per la conoscenza e lo studio della storia e della vita di Giuseppe Garibaldi, nonché nodo centrale della rete di musei garibaldini italiani ed esteri.
Fonte: www.vita.it

Leggi tutto l'articolo