Le grandi sostanziali riforme..

Josè Luis Zatero non si smentisce mai.
Tramite la sua ministra dell’uguaglianza Bibiana Aidò ha dato una significativa scossa alla vecchia struttura socioculturale non solo Spagnola, ma mondiale, che biecamente relegava l’immagine femminile ai lavori domestici, alla cura della famiglia ed all’allevamento dei figli in una sorta di schiavitù sessista che il diabolico e feroce maschio aveva instaurato grazie alla sua superiore forza fisica e nonostante una evidente inferiorità intellettuale e caratteriale.
Zapatero ha colpito al cuore l’abominio ordinando, tramite il suddetto ministero, una revisione delle fiabe per bambini.
Non più una Cenerentola che fa la serva e che deve appoggiarsi al principe azzurro per riscattare la sua individualità, non più Biancaneve che rifà i letti, spazza la casa e prepara il cibo per i sette ( diconsi SETTE..!! ) nani che si limitano a fare una giornata in miniera dall’alba al tramonto, non più la bella addormentata nel bosco che deve il suo riscatto al bacio del principe di turno.
Sono immagini sessisticamente scorrette che turbano e sconvolgono la psiche infantile inducendo modelli di comportamento inaccettabili in una società moderna, specie se socialista.
Si salva, per ora solo Cappuccetto rosso che, intuendo da subito le implicazioni politiche future, ha pensato bene di colorare il suo cappuccio con un colore che fosse gradito a Zapatero ed alla sua corte di intellettuali raffinati..! Certamente i Cittadini Spagnoli saranno grati a Josè Luis Zapatero ed alla sua ministra che in una situazione semi disperata del Paese, con il 21% ( 26% nelle isole Canarie) di disoccupazione, con la finanza a rotoli, con la prospettiva di una ripresa difficilissima a causa della stupida politica economica che ha basato tutto o quasi tutto sull’edilizia anziché cercare di differenziare il prodotto nazionale in vari settori in modo da dividere un eventuale rischio, regalano al Paese una significativa riforma come quella delle favole per bambini ..!! Qualcuno aveva detto che per essere di sinistra non é strettamente indispensabile essere cretini, ma che però aiuta e ci sembra che i fatti esposti siano la puntuale conferma di questa teoria! Neppure Stalin aveva avuto il coraggio di una siffatta imbecillità! Ci é voluto José Luis Zapatero e la sua faccia di bronzo per inventarsi una simile scappatoia dai problemi concreti, pesanti e impellenti che stanno spingendo la Spagna verso il baratro di una crisi totale e senza vie di uscita e per sviare l’attenzione dalla sua assoluta [...]

Leggi tutto l'articolo