Le malattie dell'olivo: tignola e rogna

Menu principale:
VARIE
 
TIGNOLA DELL’ULIVO (DOTT AGR FABIO DI PALMA)
È un piccolo lepidottero, diffuso in tutto l'areale olivicolo, che generalmente non crea danni gravi anche se talvolta può provocare cascole consistenti delle drupe.
• Si evolve con 3 generazioni all'anno.
Campionamento: esaminare 100 infiorescenze, su 5-10 piante a caso. La percentuale di infestazione ottenuta, divisa per 3, consente di ottenere la stima del danno che verrà poi arrecato alle drupe dalla generazione carpofaga.
Chimico:
Soglia di intervento: oltre il 30-35% di fiori infestati. Tale soglia corrisponde approssimativamente al 10- 15% di frutti infestati dalla generazione carpofaga. Per le olive da tavola la soglia d’intervento va ridotta alla metà
Per le olive da tavola può essere giustificata la lotta contro la generazione antofaga quando la fioritura è scarsa e se l'infestazione interessa oltre il 10-15% delle mignole.
Oltre a ciò, sempre in seconda generazione e al picco massimo di sfarfallamento, si ...

Leggi tutto l'articolo