Le novità di Spotify per ascoltare la musica in auto

Spotify si evolve e acquista una nuova funzione pensata per aumentare la sicurezza in auto mentre si guida: è la modalità Auto (Car View).
Questa nuova funzionalità è stata pensata per ridurre al minimo le distrazioni quando si usa l’app per ascoltare la musica in macchina.
La nuova modalità si attiva automaticamente quando lo smartphone è connesso al veicolo tramite Bluetooth e imposta da sola una visualizzazione estremamente semplificata, ridotta all’osso, della schermata Now Playing.
Nel perseguire questa strada (è proprio il caso di dirlo) Spotify non è affatto sola.
Con iOS 12, ad esempio, Apple ha introdotto la modalità Non disturbare alla guida, che silenzia notifiche e suonerie varie per consentire agli automobilisti di non poter guidare senza l’assillo dello smartphone che suona in continuazione.
Com’è la modalità auto di Spotify Questa nuova schermata ha caratteri più grandi e leggibili, ha solo i pulsanti cuore e shuffle (di maggior dimensione rispetto al normale), non mostra nessuna copertina dell’album ma soltanto le informazioni sull’artista e il brano.
In pratica in modalità auto Spotify si trasforma in una sorta di walkman con i soli pulsanti essenziali all’ascolto e al cambio delle tracce.
Tra le poche cose che si possono fare in modalità Auto, accedendo al menu, c’è sfogliare la libreria e usare la funzione Cerca.
In questo modo è possibile usare Spotify, sia con visualizzazione verticale che orizzontale, senza distrarsi dalla guida.
Questa nuova funzionalità è stata rilasciata su alcuni smartphone negli Stati Uniti nelle settimane scorse e adesso, dopo una fase di test, è stata diffusa globalmente e sta arrivando anche in Italia.
Al momento funziona solo sui dispositivi con sistema operativo Android di Google, ma in futuro verrà portata anche sull’app per iOS anche se Spotify non ha comunicato quando.
Attenzione al guidatore Spotify offre già diverse funzionalità per l’ascolto di musica in macchina, grazie all’integrazione con altre app come Google Maps, Waze e con l’ecosistema Android Auto.
La nuova modalità Auto, però, permette un utilizzo molto più semplice rispetto al passato.
Uno dei limiti lamentati da chi ha provato Car View, che potrebbe essere superato a breve da Spotify, è il fatto che la modalità semplificata si attiva solo se lo smartphone è connesso tramite Bluetooth e non anche se lo si collega al sistema audio dell’auto tramite un classico cavetto AUX.
Il motivo è semplice: l’app non può sapere se [...]

Leggi tutto l'articolo