Le parole

Le parole sono come gli oggetti, la natura, le persone, l'universo: insignificanti.
Guardi la maglietta del tuo ex nel tuo armadio e vedi il film che hai girato, i ricordi, il significato che ti sei inventata, quando invece dovresti vedere soltanto una maglietta.
Vedi lui non la maglietta.
Dormi.
Non sei presente.
Quando esci in giardino o passeggi in montagna vedi gli alberi i prati le rocce, ma quelle forme potrebbero essere chiamate polmoni capelli e ossa Ci siamo messi d'accordo per capirci tra noi, ma la verità è che quelle forme vibrano ma non sono definibili.
Non si chiamano in nessun modo.
Come per la maglietta, sei di fronte,ma non vedi ciò che hai davanti.
Vedi la sua definizione, la sua storia.
Un significato che gli è stato attribuito.
Lo stesso vale per le persone.
Esse in realtà non esistono.
Vedi un corpo separato dal tuo e associ quel corpo un cumulo di informazioni inutili considerandole vere.
Quando sei di fronte a un altro, non lo vedi.
Hai una trave enorme nel tuo o...

Leggi tutto l'articolo