Le parole che non ti ho detto..

Come ho visto in un film....
Nell’epoca dei social network e dei telefoni cellulari, i messaggi in bottiglia sembrano essere passati ormai di moda.
Un metodo sicuramente antico per comunicare e di non sicura efficacia (il messaggio poteva arrivare dopo moltissimo tempo, poteva anche non arrivare o giungere nelle mani del destinatario sbagliato): un sistema pero’ molto romantico, che ci porta alla mente film e romanzi che ci hanno proposto questo sistema di comunicazione, utilizzato dai naufraghi, soprattutto.
Una donna trova sulla spiaggia una bottiglia contente le parole non dette dall'autore alla donna amata e affidate alle onde del mare...
Quanti di noi non dicono le parole che vorrebbero, nella vita, nel lavoro, agli amici, ai familiari, ai figli...
al loro amore? Le motivazioni di questo mutismo possono essere molte, rabbia, delusione, fretta, indifferenza, timidezza e chi più ne ha più ne metta...
nessuno credo ne sia escluso anche quelli che si definiscono "senza peli sulla lingua" e che dicono tutto a tutti perche non vogliono "pesi sullo stomaco" perché nessuno di noi riesce mai a dire quello che pensa fino in fondo e rimane sempre un qualcosa che ti frena...
La paura di far del male usando parole sbagliate, il mordersi la lingua per non dire troppo nel timore di subire ritorsioni, la fretta del tuo interlocutore che mentre tenti di parlare, già vedi che se ne stà andando...
La delusione a volte è così grande che ti fa morire le parole in gola...
ci sono poi quelle che si sceglie di non dire perché potrebbero ferire chi non ha colpa e allore si continua a vivere all'insegna della falsa stabilità...

Leggi tutto l'articolo