Le ragioni del no ad un “contratto unico” impiegati - funzionari del credito (ovvero considerazioni storiche su un evento già

Le ragioni del no ad un “contratto unico” impiegati  e quadri - funzionari del credito (ovvero considerazioni a futura memoria su un evento già accaduto nel luglio 1999)
 
1. La ridefinizione della “struttura contrattuale” del settore
La trattativa tra le Organizzazioni sindacali del settore credito e l’ABI (nella sovente prospettata veste di struttura sindacale per ora incorporante Assicredito ed auspicabilmente Acri e Federcasse) per la concretizzazione dei principi programmatici definiti nel Protocollo del 4 giugno 1997 sul settore bancario, si è interrotta ed arenata per sostanziosi dissensi tra le parti aggravati dall’improvvida disdetta unilaterale dell’ABI al ccnl  22.6.1995 dei direttivi (siglato il 10.4.1997), effettuata con lettera dell’11.8.1997 pervenuta alle controparti Federdirigenticredito e Sinfub in data 25 dello stesso mese.
Poiché non possiamo entrare nel merito delle numerose problematiche innescate dal citato Protocollo, in questa sede ci limiteremo a focalizzare l...

Leggi tutto l'articolo