Leaving Neverland e altri documentari, possono davvero stimolare il cambiamento?

Il documentario-denuncia su Michael Jackson ha scatenato reazioni violente in tutto il mondo, e ha gettato un’ombra sull’eredità artistica e umana del cantante: ma i documentari a tema sociale possono davvero stimolare il cambiamento? Da Fyre a Surviving R Kelly, Vogue esamina l’impatto dei documentari usciti quest’anno e il dibattito pubblico che hanno generato
I documentari stanno attraversando un momento d’oro.
Un tempo trasmesse in TV in tarda serata, nel 2001 le produzioni non-fiction rappresentavano solo il 2% dei film proiettati nelle sale britanniche.
Nel 2013, invece, avevano raggiunto il 21 % dei film prodotti. Piattaforme streaming come Netflix, Hulu e Amazon hanno investito nel genere documentaristico e hanno un ruolo fondamentale nel farlo conoscere sempre più al pubblico. Nel 2018, quattro documentari hanno incassato più di 10 milioni di dollari al botteghino: la retrospettiva di Fred Roger Won’t You Be My Neighbor, la saga sui tre gemelli di Three Identical Strangers, il...

Leggi tutto l'articolo