Lecce: padre, figlio e sei giovanissimi abusano di un ragazzo quattordicenne

  La denuncia ai carabinieri dei genitori del ragazzo.
Arrestati un 55enne, un 20enne e sei adolescenti dai 14 ai 16 anni: accusati di violenze sessuali e psicologiche     (foto dal Corriere del Mezzogiorno) LECCE - Otto persone sono state arrestate per violenze sessuali e psicologiche nei confronti di un ragazzo quattordicenne.
Una vicenda, quella accertata dai carabinieri del comando provinciale di Lecce in seguito alla denuncia del padre del ragazzo, dai contorni inquietanti.
Infatti tra gli otto arrestati ben sei sono minorenni, studenti fra i 14 e i 16 anni..
Ma anche il padre, 55enne, di uno di loro.
L'ANGOSCIA - La vittima, secondo quanto spiegato dai carabinieri, viveva da tempo in uno stato di angoscia tale da avere paura di uscire da casa e di frequentare la scuola per non incontrare i suoi aguzzini che lo perseguitavano con continui sms e telefonate o addirittura presentandosi a casa sua.
Ad accorgersi del malessere derivante dai soprusi e vissuto da circa un anno dalla vittima, è stato - riferisce sempre il comunicato - il padre del 14enne che ha raccontato tutto al maresciallo dei carabinieri di una stazione della provincia salentina, presentando denuncia lo scorso settembre.
// //--> // //--> // //--> L'AMICO DI FAMIGLIA - L'uomo arrestato con gli altri sette giovanissimi è un amico di famiglia.
È accusato, insieme ai 6 minorenni ( tra i quali suo figlio) e un ventenne amico della vittima, di aver ripetutamente sottoposto a violenze sessuali il ragazzo di 14 anni.
Gli otto arresti sono avvenuti in un Comune del Nord Salento.
A quanto si è saputo, alcuni dei sei minorenni arrestati sono compagni di classe della vittima, gli altri sono comunque studenti dell'istituto scolastico frequentato dal ragazzo 14enne.

Leggi tutto l'articolo