Legge Cinema: lo stato di avanzamento

VENEZIA - Il Festival di Venezia è l’occasione per fare il punto sul settore audiovisivo cinematografico a quasi tre anni dall’entrata in vigore della Legge Cinema e Audiovisivo (220/2016).
Ci sono voluti tre decreti legislativi, 20 decreti attuativi, un protocollo di intesa tra il MiBAC e il MIUR e un atto di intesa tra il MiBAC e la Conferenza unificata perché si attuassero le disposizioni della legge, che si può dire operativa da settembre 2017 ma, in base a quanto dichiarato dal DG Cinema e Audiovisivo Mario Turetta nel corso della conferenza di presentazione tenutasi all’Italian Pavilion al Lido, non completamente attuata.Nel 2019 restano infatti ancora da approvare alcuni provvedimenti, tra cui il credito di imposta per le imprese di produzione di videogiochi (previsto dall’art.
15 della legge), il credito d’imposta per le industrie tecniche e di post produzione (art.
17 par.
2), l’istituzione del Registro pubblico delle opere cinematografiche e audiovisive (art.
32), la riforma ...

Leggi tutto l'articolo