Leo Gullotta: "Vogliono imporci un nemico a tutti i costi. Prima era il terrone, poi l'emigrato o l'omosessuale"

 

 
.
SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti
.
.
Leo Gullotta: "Vogliono imporci un nemico a tutti i costi. Prima era il terrone, poi l'emigrato o l'omosessuale"
L'attore su Radio2 critica Matteo Salvini: "Imbarazzante vedere in alcuni tg un politico che si fa i selfie a casa propria o nel proprio ministero"
"Vogliono imporci un nemico a tutti i costi. Prima era il terrone, poi l'emigrato, o l'omosessuale". Leo Gullotta rompe il silenzio e torna a parlare ai microfoni di Rai Radio 2, ospite della trasmissione I Lunatici. Il comico analizza la società italiana odierna, a partire dai giovani, in cui "c'è stato un abbandono per alcuni temi, a cominciare dalla scuola. I ragazzi, i giovani, sono stati schiaffeggiati. Qui ogni Governo che arriva da trent'anni a questa parte taglia su scuola, università e cultura. Ai giovani dico sempre che bisogna saper amare e conquistare la vita".
L'attore prosegue parlando della criminalità organizzata:
"Le parole mafia, camorra, criminalità...

Leggi tutto l'articolo