Lepore, in Bolognina degli sbandati

(ANSA) - BOLOGNA, 14 GEN - "La Bolognina ha dei problemi, ma è una grande risorsa per Bologna.
C'è uno sforzo dell'amministrazione e delle forze dell'ordine" per rendere più sicura la zona, "non c'è un racket dietro a quanto successo, si tratta di sbandati, che vanno presi e assicurati alla giustizia.
E non devono poi uscire dal carcere dopo una settimana".
Lo ha detto l'assessore all'Economia di Bologna, Matteo Lepore, durante la presentazione di alcune iniziative in programma nel weekend nella zona della città al centro di un'emergenza sicurezza per il fenomeno dei furti.
"Non bisogna arrendersi e definire la Bolognina un luogo invivibile - ha aggiunto - Portiamo avanti dei progetti da un punto di vista amministrativo e di sicurezza con le forze dell'ordine.
Bisogna lavorare su due livelli: su quello nazionale per non fare uscire dal carcere dopo una settimana chi viene arrestato; e a livello locale, continuando un lavoro di riqualificazione in un luogo centrale.
La soluzione è questa, non la militarizzazione".

Leggi tutto l'articolo