Let's fly-

          Mi raccontasti...Ti sei svegliatonel cuore della notte,il desiderio di menon ti faceva dormire...Ti sei alzatocome uno che devescappare daun terremotoche ha bisognodi stare da soloper non soffocare, sentivi il fuocoche ti riscaldava il corpoin un abbracciodi voglia ,mentreil battito del tuo cuore aumentavafino a farti male e che maiche ti sei sentitocosi vivo. Ma..tu che ne sai..se io non ho sentito tenello stesso modo..mentre nella nottela più scura dei tempi..protetta dai folletti cheavevano coperto le stellee la luna perché nonvolevo testimoni..mentre mi abbandonavoalle tue infuocate mani.. che comeun grande maestrodi una orchestra ..leggere componevi melodiesulla mia pelle nata per te..come le mani di un pianistache corrono veloci sulla tastiera,sfiorando, graffiando, spingendoi tasti, per generare una melodiadolce o violenta, ma comunque intensa...così le mie mani corronosulla TUA_MIA pelle, accarezzando,stringendo, graffiando e esplorandoogni tuo centimetro,ogni rilevo ...

Leggi tutto l'articolo