Letta: Joe Condor no!...Ma neppure Nembo Kid!

Diciamo che è un sottosegretario democristiano.
Una figura di quelle che sono sempre al centro, fra la furbizia della prudenza, della convenienza, e il coraggio del tentare fino in fondo, quel coraggio che caratterizza il grande uomo, il personaggio eccezionale.
Insomma è un mediocre, anche come Premier.Dà sempre l'immagine dell'estremamente impegnato a lavorare, anche lui in maniche di camicia, che così mostra meglio il suo lavorare da sudare, anche se non conclude, non "quaglia".La sua presa di posizione sulla dichiarazione di Berlusconi, non richiesta, non dovuta, sgarbata, appare impropria rispetto al suo ruolo attuale.
Ma ha preferito farsi apprezzare uomo di Partito, comunque, prima di tutto, e quindi schierarsi con la magistratura.L'iniziativa, però, non può liquidarsi come semplice espressione di fedeltà al suo partito.
L'impressione che può suggerire, questo strano intervento, forse, è quella di una sua disponibilità, il suo essere pronto, eventualmente..., ad un governo diverso, senza Berlusconi e PDL.
Non si sente più di continuare un'impresa che non riesce a gestire, far proseguire.Del resto, un Capo di un esecutivo che trova impossibile racimolare un miliardo per risolvere la questione politica, più che economica, dell'IMU, non dà prova di adeguata, o voluta, capacità.Non volendo esssere Joe Condor, non essendogli proprio il carattere di Nembo Kid, fa quello che più naturalmente gli riesce, fa il democristiano, sottosegretario, come anzidetto, in 

Leggi tutto l'articolo