Letta: basta vergognarsi delle Larghe Intese!...

...e a chi lo dici!?,verrebbe da rispondergli.
Letta si rivela uomo corretto, che ragiona, che ha capito l'aspetto essenziale da risolvere.
Si possono avere, difatti, idee politiche diverse, contrapposte, e questo si valuta "il sale della democrazia"; ma un unico collante può permettere la convivenza civile: il rispetto.Il rispetto delle leggi, dei valori, dell'uomo verso l'uomo.
Il rispetto fra i Partiti, associazioni di uomini che si assumono il compito di governare la Società, non può venire meno, a meno che non si ambisca alla dittatura, con la delegittimazione degli avversari.Letta, dal palco della Festa di Scelta Civile, esorta ad abbandonare la (sciocca) lamentazione di una alleanza imposta dalla necessità, vissuta come disgrazia. La sollecitazione, ed anche il sottinteso rimprovero, è rivolto essenzialmente al PD, il quale della sua "enorme sofferenza" fa una bandiera, da sventolare sotto il naso dei suoi militanti, malati di un complesso di superiorità che, semplicemente, è campato in aria.Questo l'aspetto serio, positivo, dell'invito evidente avanzato da Letta, PD!...
L'aspetto molto meno serio, invece, è quello rappresentato da Renzi che, sculettante, esige l'immediato abbandono della politica di questa Grande Alleanza, Renzi, PD!...E noi, fra i due, a cercare di svelare quest'oggetto misterioso, il PD!

Leggi tutto l'articolo