Lettera Longhitano 5

 
Caro Peppino,
 
leggo con piacere la tua lettera e vorrei farti alcune precisazioni.
 
Certo che i toni che ho assunto sono stati forti ed aggressivi, ma voglio precisare che non era mia intenzione fare delle battaglie, non era mia intenzione raccogliere attestati di solidarietà ne tanto meno pretendevo di vedere i colleghi che conducessero crociate integraliste, quello che ho fatto, l’ ho fatto per una questione personale che deve rimanere tale e di cui mi assumo tutte le responsabilità.
 
Sapevo perfettamente che le cose scritte da me non avrebbero provocato interventi da parte di nessuno sia per il toni ma principalmente per l’argomento che non interessa sicuramente nessuno se non me e sono molto felice per il tuo intervento di pacificazione.
 
Però mi sorge un dubbio ed il dubbio è di aver dato una sensazione  di protagonismo che non era nelle mie intenzioni e dopo aver letto la seconda lettera di Sante, se lui fa un passo indietro io ne faccio due, l’unica sensazione che volevo ...

Leggi tutto l'articolo