Lettera di Gandhi a Hitler

Caro amico, se vi chiamo amico, non � per formalismo.
Io non ho nemici.
Il lavoro della mia vita da pi� di trentacinque anni � stato quello di assicurarmi l�amicizia di tutta l�umanit�, senza distinzione di razza, di colore o di credo.
Spero che avrete il tempo e la voglia di sapere come una parte importante dell�umanit� che vive sotto l�influenza di questa dottrina di amicizia universale considera le vostre azioni.
Non dubitiamo della vostra bravura e dell�amore che nutrite per la vostra patria e non crediamo che siate il mostro descritto dai vostri avversari.
Ma i vostri scritti e le vostre dichiarazioni, come quelli dei vostri amici e ammiratori, non permettono di dubitare che molti dei vostri atti siano mostruosi e che attentino alla dignit� umana, soprattutto nel giudizio di chi, come me, crede all�amicizia universale.� stato cos� con la vostra umiliazione della Cecoslovacchia, col rapimento della Polonia e l�assorbimento della Danimarca.
Sono consapevole del fatto che, secondo la...

Leggi tutto l'articolo