Lettere 048

Lettere 048
 
DALLA LETTERA DI GIACOMO (2)
 
1
Siate di quelli che mettono in pratica la parola e non soltanto ascoltatori, illudendo voi stessi. (Gc. 1,22)
 
2
Se uno ascolta soltanto e non mette in pratica la parola, somiglia a un uomo che osserva il proprio volto in uno specchio: appena s'è osservato, se ne va, e subito dimentica com'era. (Gc. 1,23-24)
 
3
Chi invece fissa lo sguardo sulla legge perfetta, la legge della libertà, e le resta fedele, non come un ascoltatore smemorato ma come uno che la mette in pratica, questi troverà la sua felicità nel praticarla. (Gc. 1,25)
 
4
Se qualcuno pensa di essere religioso, ma non frena la lingua e inganna così il suo cuore, la sua religione è vana. (Gc. 1,26)
 
5
Una religione pura e senza macchia davanti a Dio nostro Padre è questa: soccorrere gli orfani e le vedove nelle loro afflizioni e conservarsi puri da questo mondo. (Gc.1,27)
 
6
Fratelli miei, non mescolate a favoritismi personali la vostra fede nel Signore nostro Gesù Cristo, Sig...

Leggi tutto l'articolo