Lieder a confronto

EccoVi il primo:   Adolf Hitler in un breve tratto della sua esibizione abbaiata nel famoso discorso: "Das Deutsche Wolk" (Il Popolo Tedesco)       ed ora l'altro, Winston Churchill, nel famoso discorso del: "Sangue, fatica, lacrime e sudore"  per me uno dei più bei discorsi mai pronunciati sulla Terra.
Segue una traduzione non fedelissima, ma ottima a far capire quale fosse la posta in gioco in quel momento:   W.Churchill - (6-13-1940) "Blood, Toil, Tears & Sweat'         DISCORSO ALLA CAMERA DEI COMUNI, 13 MAGGIO 1940 Winston Churchill  Lo scorso venerdì sera ho ricevuto da Sua Maestà l'incarico di formare un nuovo governo.
C'era l'evidente volontà del Parlamento e della nazione che questo fosse concepito sulle basi più larghe possibili e che includesse tutti i partiti.
Ho già completato la parte più importante di questo compito.
E' stato formato un gabinetto di guerra di cinque membri rappresentante, con il Partito laburista, l'opposizione, e i Liberali, l'unità della nazione.
Era necessario che questo venisse fatto in un solo giorno in considerazione dell'estrema urgenza e durezza degli eventi.
Altre posizioni chiave sono state completate ieri.
Sottoporrò un'ulteriore lista al re questa notte.
Spero di completare domani l'indicazione dei ministri principali.
L'indicazione di altri ministri richiede di solito un po' più di tempo.
Confido che quando il Parlamento si riunirà di nuovo, questa parte del mio compito sarà completa e che l'amministrazione sarà definita in ogni aspetto.
Ritengo nel pubblico interesse di chiedere allo Speaker che il Parlamento sia convocato oggi.
Alla fine dei lavori di oggi, l'aggiornamento del Parlamento sarà proposto entro il 21 maggio, con l'eventualità di riunioni anticipate in caso di necessità.
In questa eventualità ciò sarà notificato ai membri del Parlamento appena possibile.
Invito ora il Parlamento ad approvare una risoluzione che registri il suo consenso per i passi intrapresi e dichiari la sua fiducia nel nuovo governo.
La risoluzione: "Il Parlamento approva la formazione di un governo che rappresenta l'unità e l'inflessibile determinazione della nazione di proseguire la guerra con la Germania fino ad una conclusione vittoriosa".
Formare un'amministrazione di questa entità e complessità è in se stesso un compito difficile.
Ma noi siamo nella fase preliminare di una delle più grandi battaglie della storia.
Siamo in azione in molti altri punti -- in Norvegia e in Olanda -- e dobbiamo essere pronti nel Mediterraneo.
La battaglia dell'aria è in corso [...]

Leggi tutto l'articolo