Ligabue affronta il tema della perdita dell'impiego. Il nuovo singolo è Non ho che te

Daniel Toshi per RED||Carpet Venerdì 12 giugno viene rilasciato nel formato del singolo Non ho che te, una delle 4 canzoni inedite incluse nell'album Giro del mondo di Ligabue.
Standard (CDx2 + DVD) e deluxe (CDx3 + DVDx2, CDx3 + blu-ray), con la disponibilità delle relative edizioni in versione digitale, compongono Giro del mondo, l'ultimo album di Ligabue.
E' un live che include 4 canzoni inedite: C’è sempre una canzone, A modo tuo, I campi in aprile, e Non ho che te.
Quest'ultima è appena stata scelta per supportare l'intero lavoro, ottenendo il formato del singolo, il secondo estratto dopo C'è sempre una canzone.
A proposito di Non ho che te, Ligabue ha detto: "Parla di una persona che viene licenziata e della crisi che questo comporta, che non è solo una crisi economica ma è soprattutto una crisi d’identità.
L’arrangiamento musicale e la scrittura sono vagamente folk, ma il suono è fra il rock e il punk.
Una volta che abbiamo saputo che avremmo suonato al 'Whisky a go-go' di Los Angeles e che il giorno dopo lo studio dei Foo Fighters sarebbe stato a disposizione, abbiamo deciso di registrarlo lì, in un pomeriggio.
Lo studio ha ancora il mixer con cui i Nirvana hanno registrato 'Nevermind', e lì Tom Petty ha registrato un sacco di album.
Insomma, è un mixer storico" Giro del mondo, che da FIMI/GfK Italia ha ottenuta la certificazione di platino, è basato sul Mondovisione Tour.
Dopo la lunga serie di concerti in cui si è proposto, Ligabue tornerà ad esibirsi dal vivo sabato 19 settembre, quando al Campovolo di Reggio Emilia sarà il protagonista di Campovolo - La festa 2015, un concerto-evento pensato per celebrare i 25 anni di carriera dell'artista.
Al momento, i biglietti venduti sono ben 80mila.
© RED||Carpet, 2015 | Tutti i diritti sui contenuti sono riservati

Leggi tutto l'articolo