Like a bird on the wire

Cade questo cielo addosso.
Pesa addosso.
Il cielo dell'Inghilterra.
Piccola spina pungente.
Il vento dell'Atlantico e il buio a ovest.
Che non arriva mai.
Le labbra assenti baciano l'aria piena di fumo di un locale cinese di Soho.
La baciano ogni volta che chiudo gli occhi.
Articolando forse una parola.
La ragazza sulla corda si sporge per ricambiare.
Vorrebbe baciare lui.
Anche lei.
Senza cadere.
E' uno scandire di storie.
Di immagini a colori.
Sfumate ma vivide.
Quando si chiudono gli occhi.
Che un giorno ti vorrei raccontare.
Perché vengo qui.
Che cosa vengo a cercare.
Ma non mi ricordo sempre di dire tutto al momento giusto.  Perciò perdonami.
Fin da ora perdonami.
Per non averti ancora raccontato la storia della funambola.
Che fumava oppio per non perdere l'equilibrio.
Ombrellino colorato nella mano destra e scarpette da ballerina ai piedi.
Dopo lo spettacolo equestre, avvolta dall'odore acre d'urina di cavallo, va su e giù per la corda.
Una volta.
Due.
Se lo chiedono anche tre.
E la musica, la stessa tutte le sere, scandisce i movimenti.
Sembra più di latta quanto più sono ubriachi i musicisti.
Quasi sempre stonati.
Ma lei sa quando deve girare.
E saltare.
Alla fine riceve addosso una pioggia di monetine d'argento.
Vuole comprare una nazione al mercato nero.
Un giorno.
Per avere orari felici fatti da bolle che borbottano parole d'amore.
Quando vivremo sempre nella stessa parte del mondo.
E subiremo gli stessi venti, la notte arriverà senza sera.
Bruceremo la corda e le scarpette della funambola.
Ed ascoltando la musica forse capirai perché fare l'equilibrista in un circo era il mestiere che preferivo.
E non dimenticherò mai, ma proprio mai, di raccontarti tutto su di me.
Ma ogni volta, dopo averti raccontato, mi dimenticherò per sempre di averlo vissuto.
Conserverò solo l'ombrellino.
Per ripararmi dalle monetine d'argento.
Che cadranno come pioggia inglese ogni sera su di noi.
Like a bird on the wire like a drunk in a midnight choir I have tried in my way to be free.
http://nina-snarvic.myblog.it/archive/2006/08/08/like-a-bird-on-the-wire.html#

Leggi tutto l'articolo